Sitemap
  • Monkeypox è un'infezione virale che si diffonde principalmente attraverso il contatto pelle a pelle.
  • Dal primo caso segnalato negli Stati Uniti a maggio, le infezioni sono aumentate costantemente, con numeri più alti a New York, California e Illinois.
  • La vaccinazione può aiutare a prevenire sia l'infezione iniziale che lo sviluppo dei sintomi.
  • A differenza di molte altre vaccinazioni, non tutti sono idonei a riceverle.
  • Il tuo medico di base può consigliarti sul tuo stato di idoneità.

Proprio mentre affrontiamo una malattia infettiva, un'altra si fa strada nei titoli dei giornali: Monkeypox.

Sfortunatamente, non colpisce solo scimmie e scimpanzé.Mentre i Centers for Disease Control and Prevention (CDC)stati"non si diffonde facilmente tra le persone", gli esseri umani sono ancora suscettibili.

"Il vaiolo della scimmia è un'infezione virale che si diffonde tra le persone attraverso il contatto diretto pelle a pelle e, in misura minore, le secrezioni respiratorie durante un contatto stretto e prolungato", spiega Brian Labus, PhD, assistente professore presso l'Università del Nevada Las Vegas Scuola di Sanità Pubblica.

Tuttavia, mentre di recente siamo stati tutti incoraggiati a ricevere il vaccino COVID-19, non c'è stata la stessa spinta dietro la vaccinazione contro il vaiolo delle scimmie, anche se il numero dei casi continua a crescere lentamente.

Quindi dovresti prendere in mano la situazione e pensare di farlo?

I principali sintomi del vaiolo delle scimmie

Prima di passare alle vaccinazioni, ecco un rapido aggiornamento sulla malattia.

"Il vaiolo della scimmia... provoca un'eruzione cutanea caratteristica, insieme a sintomi sistemici tra cui febbri, brividi e mialgie [dolori e dolori]", afferma il dott.Mireya Wessolossky, specialista in malattie infettive e professore associato presso l'UMass Memorial Medical Center. "L'eruzione cutanea di solito inizia entro uno o quattro giorni dall'inizio della febbre e continua per due o tre settimane. Sono stati [anche] segnalati casi di eruzione cutanea senza febbre”.

Mentre il COVID-19 ha provocato molte vittime, Labus osserva che "fortunatamente i decessi per vaiolo delle scimmie sono piuttosto rari".Ildice CDCcoloro che sono in gravidanza o allattano, con un sistema immunitario indebolito, che hanno una storia di eczema, o hanno meno di otto anni, sono a maggior rischio di malattie gravi.

Chi può prendere il vaiolo delle scimmie?

Chiunque può contrarre la malattia.Anche se molti casi sono stati osservati tra gli uomini che hanno rapporti sessuali con uomini, "ciò non significa che non si stia diffondendo in altre popolazioni", afferma Labus.

Non a tutti viene offerto il vaccino contro il vaiolo delle scimmie

Poiché le dosi scarseggiano e il rischio di esposizione è basso, il vaccino viene attualmente offerto solo a individui selezionati.Si tratta in particolare di "quelli considerati 'ad alto rischio' dal CDC e da altre autorità sanitarie", spiega il dott.Martin Hirsch, editore presso UpToDate di Wolters Kluwer, professore di medicina presso la Harvard Medical School, professore di malattie infettive e immunologia presso la Harvard School of Public Health e medico senior in malattie infettive presso il Massachusetts General Hospital di Boston.

Secondo Hirsch, le persone classificate ad alto rischio includono:

  • Quelli che potrebbero essere stati esposti tramite incontri sessuali negli ultimi 14 giorni con qualcuno che aveva il vaiolo delle scimmie;
  • Coloro che hanno avuto più incontri sessuali durante i 14 giorni precedenti in un'area con attività di vaiolo delle scimmie;
  • Operatori sanitari che si prendono cura di qualcuno con sospetto o accertato vaiolo delle scimmie ed esposti a procedure che potrebbero essere associate ad aerosol e non indossano una maschera N95 o una protezione per gli occhi.

Labus afferma che anche le persone ad alto rischio a causa del loro lavoro, come quelle nei laboratori clinici che conducono test sul vaiolo delle scimmie, dovrebbero essere vaccinate.

Come ottenere il vaccino contro il vaiolo delle scimmie

Se ritieni di essere idoneo a ricevere una vaccinazione, contatta il tuo medico di base.

"La disponibilità e l'idoneità del vaccino dipenderanno in gran parte da dove vivi e dalla guida del tuo dipartimento sanitario locale, considerando le tue circostanze individuali", spiega Matt Weissenbach, DrPH, direttore senior degli affari clinici presso Wolters Kluwer Health.

Coloro che si qualificano saranno informati dei prossimi passi e dove nella zona possono farsi vaccinare.

Cosa fare se non sei idoneo

Se non puoi ricevere una vaccinazione contro il vaiolo delle scimmie, ci sono altre misure che puoi adottare per proteggerti dalle infezioni.

Ad esempio, evita di avere "contatti ravvicinati pelle a pelle con persone che hanno un'eruzione cutanea che assomiglia al vaiolo delle scimmie",afferma Weissenbach.Se conosci qualcuno con il vaiolo delle scimmie, non maneggiare o toccare i suoi vestiti, lenzuola o asciugamani, aggiunge.

Hirsch raccomanda inoltre di familiarizzare con i segni e i sintomi del vaiolo delle scimmie e di stare all'erta, soprattutto perché "i periodi di incubazione possono durare fino a due settimane".

Non dimenticare di usare un disinfettante per le mani (con una gradazione alcolica minima del 70%) quando sei in viaggio e di lavarti regolarmente le mani con acqua e sapone.

Il vaccino ha alcuni effetti collaterali

Attualmente sono disponibili due tipi di vaccinazione.Ognuno lavora per proteggersi dal virus in modo diverso e ha i suoi effetti collaterali.

IlJynneosil vaccino è "il tipo preferito", osserva Hirsch, e "non contiene il virus replicativo".I potenziali effetti collaterali di questa vaccinazione includono "reazioni locali nel sito di iniezione (gonfiore, arrossamento, dolore) o reazioni allergiche in alcune persone", continua.

Quelli "con una grave allergia a qualsiasi componente del vaccino Jynneos (gentamicina, ciprofloxacina, proteine ​​​​dell'uovo) non dovrebbero riceverlo",Wessolossky aggiunge.

Intanto ilVaccino MVAcontiene il virus replicativo e può quindi portare a effetti collaterali più significativi. "Oltre alle reazioni sopra descritte, [il vaccino MVA] può causare malattie gravi in ​​persone immunocompromesse, in gravidanza, con determinate malattie cardiache o malattie della pelle come eczema o dermatite atopica",afferma Hirsch.

Parla con il tuo medico se sei preoccupato per quale vaccinazione stai ricevendo e per eventuali effetti collaterali.

Guardando avanti

Il CDC sta attualmente monitorando da vicino la situazione e pubblicando aggiornamenti regolari al riguardosito web. Sebbene i numeri siano in aumento, "la buona notizia è che il vaiolo delle scimmie è una malattia autolimitante e non è contagiosa come altri virus", osserva Weissenbach.

La Food and Drug Administration ha anche annunciato che presto arriveranno circa un milione di dosi di vaccinazione in più dalla Danimarca.

Sebbene nessuno possa affermare con precisione quando finirà l'attuale ondata di infezioni, "i focolai osservati di vaiolo delle scimmie nei paesi non endemici dovrebbero essere contenuti in modo relativamente rapido, in particolare quando vengono implementate adeguate misure di mitigazione",dice Weissenbach.

Tutte le categorie: Blog