Sitemap
Condividi su Pinterest
I benefici della fibra possono variare da cibo a cibo.Studio Crea/Offset immagini
  • Gli esperti affermano che la maggior parte delle persone negli Stati Uniti non ha abbastanza fibre nella loro dieta.
  • Aggiungono che i benefici della fibra possono essere diversi da persona a persona.
  • Notano anche che i benefici della fibra possono variare da cibo a cibo.
  • Raccomandano alle persone di assumere la fibra dal cibo anziché dagli integratori.

I benefici per la salute delle fibre possono variare tra persone diverse e cibo diverso.

Questo secondo anuovo studioin cui i ricercatori hanno scoperto che i benefici della fibra possono dipendere dal tipo di fibra, dalla quantità di fibra e dall'individuo che consuma la fibra.

"I nostri risultati dimostrano che gli effetti fisiologici, microbici e molecolari delle singole fibre differiscono sostanzialmente",Michael Snyder, PhD, autore senior dello studio e genetista presso la Stanford School of Medicine in California, ha affermato in un comunicato stampa.

Le fibre possono variare in base alla lunghezza, alla solubilità e ad altri fattori.Snyder sostiene che capire come persone diverse reagiscono allo stesso tipo di fibra è importante.

"C'è la necessità di determinare gli effetti non adulterati delle singole fibre sul microbioma e di stabilire biomarcatori sanitari associati, idealmente testando fibre diverse sugli stessi individui", ha affermato.

"I nostri risultati dimostrano l'allettante prospettiva di utilizzare fibre mirate, mediate dal microbioma, per guidare la salute e la biologia dei sistemi in una direzione prevedibile e personalizzata", ha aggiunto.

Dettagli dello studio

Nell'intraprendere la ricerca, Snyder ei suoi colleghi hanno studiato l'effetto di due forme comuni di integratori di fibre solubili.

L'arabinoxilano è una fibra che si trova comunemente nei cereali integrali.L'inulina a catena lunga è una fibra che si trova nella radice di cicoria e nelle cipolle.

I ricercatori hanno arruolato 18 persone per partecipare allo studio.Sono stati dati 10 grammi di fibre ogni giorno nella prima settimana dello studio, 20 grammi ogni giorno nella seconda settimana e 30 grammi ogni giorno nella terza settimana.

I ricercatori hanno scoperto che, in media, i partecipanti che assumevano arabinoxilan avevano una notevole riduzione dei livelli di colesterolo LDL a causa di un aumento della produzione di acidi biliari.

Coloro che hanno assunto basse dosi di inulina a catena lunga in media hanno visto una leggera diminuzione dei marcatori infiammatori e un aumento di alcuni tipi di microbi intestinali che si ritiene siano utili.Dosi più elevate di inulina a lungo cambiamento sono state associate a un aumento dell'infiammazione e a enzimi epatici più elevati, che possono essere dannosi.

Per l'arabinoxilan, nonostante tutti i partecipanti assumessero lo stesso dosaggio della fibra, i ricercatori hanno riferito che le risposte individuali all'integrazione variavano, con alcune persone che non sperimentavano alcun cambiamento nel colesterolo.

Reazione allo studio

Dana Hunnes, Ph.D., MPH, RD, dietista senior presso l'Università della California di Los Angeles e autrice del libro "Ricetta per la sopravvivenza", afferma che i risultati dello studio non sono sorprendenti.

“La nutrizione e il modo in cui rispondiamo a varie dosi di determinati nutrienti non è una taglia unica. Abbiamo tutti un metabolismo diverso, microbiomi diversi, persino bisogni diversi a seconda del nostro habitus corporeo (dimensione/muscolo/grasso, ecc.). Quindi, non mi sorprende che persone diverse reagiscano in modo diverso a una varietà di fibre e alle loro dosi ".Hunnes ha detto a Healthline.

“Per le persone il cui colesterolo è principalmente influenzato dalla dieta, questa fibra aggiunta avrebbe probabilmente un effetto. Per coloro in cui i loro livelli di colesterolo alto sono più basati sulla famiglia/ereditarietà, sembrerebbe più probabile che abbiano un effetto minore", ha aggiunto.

Quanta fibra è sufficiente?

L'American Academy of Nutrition and Dietetics consiglia che l'assunzione ideale di fibre è di 14 grammi per ogni 1.000 calorie consumate.

Per gli uomini, questo è di circa 38 grammi e per le donne 25 grammi.

Lauri Wright, Ph.D., RDN, LDN, presidente del Dipartimento di Nutrizione e Dietetica dell'Università della Florida settentrionale, afferma che mentre ci sono molti vantaggi nel consumare fibre, la maggior parte delle persone negli Stati Uniti non ne ha mai abbastanza.

“Ci sono molti vantaggi della fibra. La fibra solubile, che si trova in alimenti come avena, fagioli e frutta, aiuta a ridurre i livelli di colesterolo e glucosio nel sangue. La fibra insolubile, che si trova in alimenti come cereali integrali e verdure, aiuta la digestione. Entrambi i tipi di fibre sono soppressori naturali dell'appetito",Wright ha detto a Healthline.

"In media, gli americani consumano solo circa 15 grammi al giorno", ha osservato.

Dove prendere la tua fibra

Quando si tratta di ottenere abbastanza fibre, sia Wright che Hunnes affermano che è meglio guardare prima alle fonti di cibo prima di utilizzare integratori di fibre.

"In generale, consiglio alle persone di assumere la propria fibra dagli alimenti e non dagli integratori, poiché ci sono così tanti benefici aggiuntivi - per la salute e l'ambiente - dal consumo di un'ampia varietà di cibi ricchi di fibre",ha detto Hunnes.

Wright afferma che alcuni semplici modi per aumentare l'assunzione di fibre sono passare ai cereali integrali, aggiungere fagioli a zuppe o insalate, mangiare cereali con cinque o più grammi di fibre per porzione e fare uno spuntino con cibi ricchi di fibre come popcorn, hummus e carote.

"Le fonti di cibo sono la migliore fonte perché non solo ottieni la fibra, ma anche il gusto e le sostanze nutritive aggiuntive che si trovano in questi alimenti salutari", ha detto.

Tutte le categorie: Blog