Sitemap
Condividi su Pinterest
Dopo anni di convivenza con l'insonnia, Jennifer Aniston afferma che una conversazione con il suo medico l'ha aiutata a metterla sulla strada giusta per migliorare la qualità del sonno.Fotografia per gentile concessione di Idorsia
  • Jennifer Aniston ha collaborato con il programma Seize the Night & Day per diffondere la consapevolezza sull'insonnia.
  • L'insonnia è un disturbo in cui una persona ha difficoltà ad addormentarsi o dormire.
  • Circa il 30% degli adulti manifesta sintomi di insonnia.

Non riesce a ricordare esattamente quando sono iniziati i suoi problemi di sonno, ma l'iconica attore Jennifer Aniston ha detto che sono passati decenni.

"È un po' difficile da determinare perché penso che quando siamo giovani, se non dormiamo, siamo tipo 'oh, mi sento benissimo'. Puoi andare avanti per due ore, tre ore, quattro ore di sonno e non ne senti gli effetti,”Aniston ha detto a Healthline.

Tuttavia, ha scherzato sul fatto che l'accumulo di "tutta quella sfrontatezza nel corso degli anni" alla fine l'ha raggiunta nei suoi 30 anni, aggiungendo in modo serio che se non avesse dormito la giusta quantità, non avrebbe funzionato bene .

“Non avevo la motivazione per fare il mio esercizio, non avrei mangiato bene, [avevo] la nebbia del cervello; non stava imparando le mie battute", ha detto Aniston.

Dopo anni passati a provare "tutto sotto il sole" dal contare i passi verso il suo letto e le linee sul soffitto al controllare la temperatura della sua camera da letto e altro, Aniston ha finalmente deciso di farsi aiutare dal suo medico.

A quel tempo, le sue priorità erano dieta ed esercizio fisico, seguite dal sonno.Tuttavia, non riusciva a capire perché la sua dieta e l'esercizio fisico stessero diventando difficili.

Quando il suo medico le ha chiesto quanto dormisse bene, Aniston gli ha detto: "'Beh, in un certo senso dormo, immagino'. Mi sono [reso conto che] non ero consapevole ... durante il mio sonno", ha detto.

A quel punto, Aniston iniziò a conoscere l'insonnia.Il suo medico ha spiegato che il sonno dovrebbe essere il suo obiettivo numero uno perché durante il sonno, il corpo si ringiovanisce e senza dormire, il corpo è influenzato negativamente durante il giorno.

Questo ha risuonato con Aniston.

"Cominci a notare, 'Sono letargico, non voglio fare esercizio, sto mangiando in modo terribile, ho le occhiaie', sai che iniziano a succedere ogni sorta di cose, ed è solo l'effetto di mancanza di sonno", ha detto.

Cos'è l'insonnia?

Mentre tutti vivono brutte notti di sonno quando sono sotto stress, Jennifer Martin, PhD, psicologa clinica e presidente eletta dell'American Academy of Sleep Medicine (AASM), ha affermato che per la maggior parte delle persone una volta che lo stress scompare, tornano a dormire normalmente.

"Tuttavia, per alcune persone ciò che accade è che lo stress a breve termine porta a problemi di sonno cronici",Martin ha detto a Healthline.

Ha detto che l'insonnia è considerata un disturbo del sonno (chiamato anche insonnia cronica) se si verifica uno dei seguenti sintomi almeno tre volte a settimana per almeno tre mesi:

  • Fai fatica ad addormentarti
  • Non riesco a dormire
  • Sveglia troppo presto al mattino

“Non è raro che qualcuno con insonnia sia così stanco alla fine della giornata da addormentarsi per un po' e poi svegliarsi nel cuore della notte o nelle prime ore del mattino e non poter tornare a dormire,"ha detto Martino.

Aniston ha detto per tutta la vita di aver sperimentato tutte e tre le forme di insonnia, ognuna delle quali ha influenzato il modo in cui funzionava durante il giorno.

Ci sono due livelli su come l'insonnia colpisce le persone durante il giorno, ha spiegato Martin, tra cui:

  • Non sentirsi bene. "Forse hanno sintomi fisici: potrebbero avvertire mal di testa o dolori muscolari o mal di stomaco, problemi di concentrazione o concentrazione, potrebbero sentirsi assonnati o affaticati e sfiniti", ha detto.
  • Sensazione di ansia per non dormire. “Molte persone con insonnia iniziano a preoccuparsi della propria insonnia e si sentono ansiose quando si avvicina l'ora di coricarsi. Tutta la pressione per ottenere una notte di sonno decente in realtà peggiora le cose ".ha detto Martino.

Chi è a rischio di insonnia?

L'AASM riporta che per gli adulti circa il 30% ha sintomi di insonnia, il 10% ha un'insonnia abbastanza grave da causare conseguenze diurne e meno del 10% ha probabilità di soffrire di insonnia cronica.

Tuttavia, Martin ha notato che i tassi di insonnia sono aumentati notevolmente durante la pandemia di COVID-19.

Ha aggiunto che i seguenti gruppi sono a maggior rischio di insonnia:

  • Le donne soffrono di insonnia cronica quasi il doppio degli uomini. "Nelle donne, vediamo alti tassi di insonnia intorno alla mezza età, non necessariamente legati alla menopausa, ma il sonno tende a essere più disturbato durante la menopausa", ha detto.
  • I giovani uomini stanno sperimentando tassi di insonnia più elevati rispetto al passato. "Un tempo gli uomini più anziani avevano i tassi più alti, ma c'è stato un cambiamento demografico", ha detto Martin.
  • Le minoranze etniche e le persone economicamente svantaggiate che hanno subito traumi significativi nella loro vita sono maggiormente a rischio.
  • Coloro che hanno una predisposizione genetica per l'insonnia possono essere a rischio di non dormire bene quando sono sotto stress. "L'insonnia sembra funzionare nelle famiglie, ma questa è un'area emergente negli ultimi 10 anni e necessita di ulteriori ricerche", ha affermato Martin.

Quali opzioni di trattamento sono disponibili per l'insonnia?

Dott.Steven Feinsilver, direttore del Sleep Disorders Center del Lenox Hill Hospital di New York, ha affermato che la ricerca mostra che il trattamento cognitivo comportamentale per l'insonnia (CBT-I), che aiuta a identificare e sostituire pensieri e comportamenti che influenzano negativamente il sonno con abitudini che promuovono il suono il sonno, è più efficace dei farmaci quando si tratta di curare l'insonnia.

Martino acconsentì.Tratta le persone con CBT-I nella sua pratica.

"I farmaci sono visti come qualcosa che aggiungi se una persona non è sufficientemente migliorata dopo aver provato la CBT-I", ha detto. "La mia esperienza clinica è che possiamo usare la CBT-I per far dormire meglio le persone... e usare i farmaci se non le fanno dormire come vogliono... ma non abbiamo farmaci che possono essere usati per periodi indefiniti di tempo. Una delle sfide dei farmaci è che non abbiamo un piano per interromperne l'uso".

Per iniziare a sviluppare una buona igiene del sonno da solo, Feinsilver suggerisce quanto segue:

Rispetta l'ora della sveglia

Scegli un orario per la sveglia e seguilo sette giorni su sette, utilizzando una sveglia, non importa quanto male stai dormendo. “L'ora della sveglia è ciò che determina il proprio ritmo circadiano (orologio biologico) e non può essere facilmente variata di giorno in giorno. Questo è il motivo per cui le persone subiscono il jet lag", ha affermato Feinsilver.

Prendi la luce del sole e fai esercizio

Dopo esserti svegliato, esponiti alla luce il prima possibile. “La luce naturale è migliore se il sole è alto. Uscire e camminare è fantastico, se pratico. La luce è importante per impostare l'orologio circadiano", ha affermato Feinsilver.

Dedica del tempo alle tue preoccupazioni

Diverse ore prima di andare a letto, fai un elenco di ciò che devi fare il giorno successivo e mettilo da parte.

“L'idea è che quando ti svegli durante la notte, puoi sentire che non devi preoccuparti di queste cose; sono scritti”Ha spiegato Feinsilver.

Rilassati un'ora prima di andare a dormire

Rilassati un'ora prima di andare a letto, ma senza il telefono o altri dispositivi elettronici personali.

“Leggi se vuoi, ma solo se è per piacere, niente che richieda concentrazione per lavoro, studio. Questo non dovrebbe essere a letto; i letti sono per dormire (con un'eccezione)»ha detto Feinsilver.

Trucchi per dormire che hanno aiutato Aniston

Durante il suo viaggio nel sonno, Aniston ha cercato aiuto dal suo medico, oltre a dedicarsi alla meditazione, allo stretching, allo yoga, ai bagni caldi e al bere acqua calda e limone per aiutarla a dormire.

Ha anche imparato a smettere di usare gli schermi prima di andare a dormire.

"[Solo] cerca di spegnere il mondo perché puoi leggere qualcosa che fa andare il tuo corpo, agitato e nervoso, quindi cerca di fare cose che siano cura di te stesso, confortante e calmante nel miglior modo possibile", ha detto.

Per aiutare gli altri a conoscere e far fronte all'insonnia, Aniston ha collaborato con il programma Seize the Night & Day, che include il supporto della comunità e risorse per coloro che hanno problemi di sonno.

Ha detto che la partnership è quella per cui è grata.

"[Io] ovviamente soffrivo di [insonnia] e conosco così tante persone nella mia stessa vita che soffrono di insonnia o mancanza di sonno che questo sembrava qualcosa alla pari con tutto nella mia vita, che è cercare di condividere informazioni e aiutare le persone ottengono un tipo di esperienza migliore nella loro giornata e permettono alle loro vite e ai loro corpi di prosperare", ha affermato Aniston.

Il sito Web del programma fornisce notizie sulla scienza del sonno, suggerimenti per la gestione dei problemi di sonno, un'anteprima di un documentario sul sonno e altro da portavoce come Aniston.

"Il sito Web è molto utile e fa andare avanti la conversazione", ha affermato Aniston. “E puoi sapere che c'è una soluzione e una risposta a questa cosa frustrante e sfortunata. Non c'è bisogno di soffrire".

Tutte le categorie: Blog