Sitemap

Navigazione veloce

La preoccupazione è stata sollevata dall'American Academy of Pediatrics e dall'American Psychological Association riguardo all'influenza negativa che la pubblicità ha sulle scelte alimentari dei bambini.Diversi operatori sanitari e genitori sono preoccupati di come la pubblicità diretta influenzi i bambini.Una nuova indagine che esamina la connessione tra l'influenza dei genitori, la pubblicità dei fast food e le scelte alimentari dei bambini, sarà pubblicata presto su The Journal of Pediatrics.

Il dott.Christopher Ferguson e il suo team della Texas A&M International University hanno studiato 75 bambini tra i 3 e i 5 anni.I bambini sono stati divisi in due gruppi, un gruppo ha guardato due cartoni animati con una pubblicità di patatine fritte in mezzo, e l'altro gruppo ha guardato due cartoni con una pubblicità di fette di mela con salsa di immersione.Dopo che i bambini hanno guardato i cartoni animati e le pubblicità, sono stati autorizzati a scegliere un coupon per uno degli alimenti pubblicizzati con l'input dei loro genitori.La metà dei genitori è rimasta neutrale, mentre l'altra metà ha incoraggiato il figlio a scegliere un'opzione sana.

Il 71% dei bambini che hanno visto la pubblicità delle patatine fritte ha scelto il coupon delle patatine fritte, se i loro genitori sono rimasti neutrali.Questo numero si è ridotto al 55% quando i genitori hanno incoraggiato i loro figli a scegliere l'opzione più sana. Il 46% dei bambini che hanno visto lo spot per le fette di mela e la salsa di immersione, ha scelto il buono per le patatine fritte quando i loro genitori sono rimasti neutrali, questo numero si è ridotto al 33% quando i genitori hanno incoraggiato i loro figli a scegliere la scelta più sana.

Il dott.Ferguson ha detto:

"L'incoraggiamento dei genitori a mangiare sano è stato in qualche modo in grado di aiutare ad annullare il messaggio degli spot, anche se gli effetti dei genitori erano più piccoli di quanto avevamo previsto. I bambini sono stati chiaramente influenzati dalle pubblicità che hanno visto; tuttavia i genitori non sono impotenti. . . . i genitori hanno un vantaggio se sono coerenti con i loro messaggi a lungo termine sul mangiare sano".

Invece di concentrarsi sul divieto di pubblicità per i bambini, i ricercatori raccomandano che i produttori di cibo, i politici e i sostenitori dovrebbero concentrarsi sui modi per promuovere la pubblicità di cibi sani.

Il dott.Ferguson conclude:

"Gli effetti pubblicitari possono funzionare sia a favore che
contro il mangiare sano".

Scritto da Grace Rattue

Tutte le categorie: Blog