Sitemap
Condividi su Pinterest
Gli scienziati sanno che le persone con diabete hanno un rischio maggiore di cancro.Capire perché è stata una sfida.Getty Images
  • I ricercatori svelano una nuova teoria sul perché le persone con diabete hanno un più alto tasso di cancro.
  • Il team afferma che il DNA nelle persone con diabete subisce più danni e non viene riparato così frequentemente quando i livelli di zucchero nel sangue sono alti.
  • Un esperto di cancro, tuttavia, afferma che questa teoria non è ancora provata e sono necessarie ulteriori ricerche.

L'anno scorso, i ricercatori hanno stabilito che le persone con diabete hanno un rischio significativamente più elevato di cancro rispetto alla popolazione generale, ma il motivo per cui lo fanno era ancora un mistero.

Ricerche recenti hanno fornito una comprensione più profonda e una teoria più solida su ciò che sta accadendo in un corpo con diabete che aumenta la probabilità di crescita del cancro.

"È noto da molto tempo che le persone con diabete hanno un rischio aumentato di 2,5 volte per alcuni tipi di cancro", ha spiegato John Termini, PhD, professore di medicina molecolare presso il City of Hope National Medical Center in California e capo autore di uno studio presentato lo scorso fine settimana all'American Chemical Society Fall 2019 National Meeting & Exposition a San Diego.

In sostanza, Termini e il suo team hanno affermato di aver scoperto che il DNA in una persona con diabete subisce più danni e non viene riparato così frequentemente o con successo quando i livelli di zucchero nel sangue sono alti rispetto a una persona con livelli di zucchero nel sangue normali.

Le teorie precedenti includevano:

  • livelli eccessivi di insulina che stimolano la crescita delle cellule tumorali
  • grasso corporeo in eccesso che produce livelli più elevati di adipochine, chepromuovere la crescita del cancro
  • produzione di ormoni in eccesso che promuove l'infiammazione cronica, che è collegata al cancro

Termini ha aggiunto che mentre queste teorie possono svolgere un ruolo, la ricerca non è stata in grado di produrre prove solide a sostegno.Ciò lo ha portato a perseguire una teoria diversa incentrata sul danno al DNA e sui livelli di zucchero nel sangue.

In particolare, il team di ricerca ha approfondito un tipo di danno al DNA denominato "addotti" che si sviluppa più frequentemente nei topi con diabete rispetto ai topi senza diabete.

Mentre un topo (o una persona) senza diabete avrebbe generalmente successo nella riparazione di questo tipo di danno al DNA, i ricercatori hanno scoperto che livelli elevati di zucchero nel sangue interferivano direttamente con il processo di riparazione.

Inoltre, due proteine ​​specifiche - mTORC1 e HIF1α - che svolgono un ruolo cruciale nella riparazione del DNA sono state identificate come aventi una minore attività nelle persone con diabete.

"Abbiamo scoperto che se stabilizziamo HIF1α in un ambiente ricco di glucosio, aumentiamo la riparazione del DNA e riduciamo i danni al DNA", ha affermato Termini. "E mTORC1 controlla effettivamente HIF1α, quindi se stimoli mTORC1, stimoli HIF1α."

È ancora una teoria

Un esperto nel campo del cancro sottolinea, tuttavia, che questa ricerca è ancora una teoria.

“Questa ricerca sta dimostrando che l'esposizione cronica a livelli elevati di glucosio aumenta significativamente questo addotto. Stanno quindi ipotizzando che sia più probabile che causi errori nel DNA ".Dott.Noah D.Kauff, capo della genetica del cancro presso il Northwell Health Cancer Institute di New York, ha detto a Healthline.

"In termini di meccanismo esatto, tutto il cancro è in definitiva il risultato di un danno al DNA perché fondamentalmente la proprietà condivisa da tutti i tumori è che hanno sviluppato un danno nel segnale critico nel DNA",Kauff ha spiegato.

"C'è un errore nell'istruzione critica all'interno del DNA che normalmente direbbe alle cellule danneggiate quando smettere di crescere", ha aggiunto.

Kauff ha notato che tutti subiscono danni al DNA nel proprio corpo.

“Ogni volta che le nostre cellule si dividono, devono copiare il nostro DNA. Ogni cellula ha un'intera copia del nostro DNA, che è di 3 miliardi di lettere chimiche, e inevitabilmente si verificano errori e danni", ha spiegato.

Per una persona con diabete, dice Kauff, questa ricerca rivela che ci sono altre due cose che aiutano a formare il cancro.

Il primo è la probabilità di errori all'interno di celle appena divise e la mancata riparazione di tali errori.

"Ma Madre Natura è buona con noi e offre molti meccanismi per correggere gli errori",disse Kauff. “Il solo aumento degli errori non porta necessariamente a difetti del DNA. Stanno ancora ipotizzando che livelli di glucosio cronicamente elevati siano la ragione alla base di questi due contributi all'aumento della crescita del cancro".

Ridurre il rischio di cancro

Termini e il suo team di ricercatori hanno anche scoperto che la metformina, uno dei farmaci più prescritti nella prima linea di difesa nel trattamento del diabete di tipo 2, stimola effettivamente il processo di riparazione del DNA danneggiato.

"Stiamo esaminando la metformina in combinazione con farmaci che stabilizzano specificamente HIF1α o migliorano la segnalazione di mTORC1 in modelli animali diabetici", ha spiegato Termini.

Kauff, tuttavia, ha affermato che non ci sono ancora dati per supportare l'utilizzo di metformina specificamente per prevenire il cancro.

"È un altro motivo per assumere metformina", ha spiegato Kauff. “Ma in questo momento, di certo non dovrebbe essere considerato direttamente un metodo di prevenzione del cancro. Invece, può svolgere un ruolo nel ridurre i livelli di zucchero nel sangue, che a sua volta riduce il rischio di cancro del paziente".

I passaggi più essenziali che qualsiasi persona con diabete di tipo 2 potrebbe intraprendere per ridurre il rischio di cancro è migliorare i livelli di zucchero nel sangue e perdere peso facendo più esercizio, migliorando la dieta, smettere di fumare e riducendo l'assunzione di alcol.

"Sembra una soluzione così semplice, ma è estremamente difficile per la maggior parte delle persone mantenere il controllo glicemico",disse Termini. "Poiché l'incidenza del diabete continua ad aumentare, è probabile che anche il tasso di cancro aumenterà".

Ginger Vieira è una paziente esperta che vive con diabete di tipo 1, celiachia e fibromialgia.Trova i suoi libri sul diabete su Amazon e connettiti con lei su Twitter e YouTube.

Tutte le categorie: Blog