Sitemap
Condividi su Pinterest
Gli esperti affermano che le donne più giovani dovrebbero comunque vaccinarsi contro il COVID-19 anche se subiscono lievi interruzioni del ciclo mestruale.McKinsey Jordan/Stocksy United Foto
  • I ricercatori affermano che i vaccini COVID-19 possono causare cambiamenti minori e temporanei nei cicli mestruali.
  • Gli esperti affermano che queste lievi interruzioni non dovrebbero scoraggiare qualcuno dall'ottenere un vaccino COVID-19.
  • Notano anche che altri fattori, incluso lo stress, possono causare interruzioni del ciclo mestruale.

Secondo uno studio pubblicato oggi sulla rivista Science Advances, il vaccino COVID-19 potrebbe portare a lievi e temporanei cambiamenti nella durata del ciclo mestruale.

Tuttavia, gli esperti affermano che i vaccini rimangono uno dei modi migliori per evitare malattie gravi dovute al nuovo coronavirus.

I ricercatori dello studio, guidati da Kate Clancy, Ph.D., antropologa e professoressa presso l'Università dell'Illinois Urbana-Champaign, hanno esaminato le risposte di 35.000 individui in premenopausa e postmenopausa sul loro ciclo mestruale nelle settimane successive alla ricezione di un vaccino COVID-19 .

A nessuno dei partecipanti era stato diagnosticato il COVID-19.I ricercatori hanno escluso quelli tra i 45 ei 55 anni per evitare confusione con periodi irregolari dovuti a premenopausa o postmenopausa.

I ricercatori hanno riferito che:

  • Il 42% delle persone con mestruazioni ha riportato un flusso più intenso dopo aver ricevuto il vaccino.Alcuni hanno sperimentato questo nei primi 7 giorni.Altri lo hanno fatto tra 8 e 14 giorni dopo aver ricevuto il vaccino.
  • Quasi il 44% non ha riportato cambiamenti
  • Il 14% ha segnalato un mix di nessun cambiamento o un flusso più leggero

Altri risultati includevano:

  • Gli intervistati che avevano avuto una gravidanza avevano più probabilità di riferire un'emorragia più pesante.
  • La maggior parte degli intervistati in premenopausa senza mestruazioni in trattamento ormonale ha manifestato emorragie da rottura.
  • Più del 70% degli intervistati che usavano una contraccezione reversibile a lunga durata d'azione, come uno IUD, ha sperimentato un'emorragia da rottura.
  • Poco più del 38% di coloro che si sono sottoposti a trattamenti ormonali di affermazione del genere hanno riportato emorragie da rottura.

I seguenti gruppi hanno riportato mestruazioni più abbondanti:

  • Intervistati non bianchi, ispanici/latini
  • Adulti più anziani
  • Coloro che hanno avuto febbre o affaticamento come effetto collaterale del vaccino
  • Persone con endometriosi, menorragia, fibromi e altri problemi riproduttivi

Gli scienziati hanno affermato di ritenere che i cambiamenti mestruali siano generalmente a breve termine.

I primi studi sui vaccini non includevano problemi mestruali come potenziale effetto collaterale.Pertanto, i ricercatori hanno affermato che non è stato monitorato o ignorato o respinto.

Molti intervistati hanno suggerito che i loro medici erano spesso sprezzanti nei confronti delle loro preoccupazioni.Alcuni medici non capivano come un vaccino potesse causare cambiamenti nelle mestruazioni.

Tuttavia, i ricercatori hanno sottolineato che altri vaccini, come quelli pertifo, epatite A e B eHPV, sono stati associati a cambiamenti delle mestruazioni.

Osservando i potenziali fattori

Alcuni esperti affermano che un aumento delle vie infiammatorie immuno-correlate potrebbe essere la causa di cambiamenti non ormonali.

“Il vaccino è progettato per influenzare il nostro sistema immunitario e il nostro sistema immunitario influisce sui nostri periodi mestruali. Penso che ci sia una buona plausibilità biologica che ciò possa accadere, il che significa che ci sono spiegazioni biologiche per spiegare una connessione tra vaccini e periodi mestruali. Tuttavia, non è stato studiato”,Dott.Jessica Tarleton, MPH, ha spiegato in un articolo sul sito web della Medical University of South Carolina.

Questi risultati sono stati anche il risultato di sondaggi auto-riferiti.

“È un rapporto interessante, ma sono risultati aneddotici. Tuttavia, molte variabili estranee non sono state considerate, come quante donne avevano polipi, fibromi, erano stressate, in postmenopausa con sanguinamento di nuova insorgenza o erano nelle prime fasi della gravidanza", ha affermato il dott.Kecia Gaither, MPH, con doppia certificazione in ostetricia/ginecologia e medicina fetale materna e direttrice dei servizi perinatali/medicina fetale materna presso NYC Health and Hospitals/Lincoln.

"Penso che sarebbe necessaria un'analisi più rigorosa per stabilire una connessione", ha detto a Healthline.

Uno studio pubblicato sulla rivista Obstetrics and Gynecology all'inizio di quest'anno ha trovato risultati simili.I ricercatori hanno riportato un aumento di meno di 1 giorno della durata del ciclo mestruale nel periodo dell'immunizzazione.L'effetto era temporaneo e rientrava nell'intervallo di variazione normale.

Questo studio ha raccolto informazioni da 4.000 donne di età compresa tra 18 e 45 anni tramite un'app di monitoraggio della fertilità.I dati hanno confrontato tre cicli mestruali prima del vaccino e tre dopo l'inoculazione.Per le donne non vaccinate, l'app ha utilizzato sei cicli consecutivi.

Le donne che hanno ricevuto il vaccino hanno avuto un aumento medio dei giorni del ciclo di 1 giorno per dose (ma non necessariamente giorni di sanguinamento). C'è stato un aumento di 2 giorni per le donne che hanno ricevuto due vaccini in un ciclo.Con l'aumento del tempo trascorso dal vaccino, i cicli mestruali sono diminuiti ai livelli pre-vaccino.

Altri fattori potrebbero influenzare i cicli mestruali.

"I fattori di stress meno gravi e a breve termine possono influenzare e influenzano il ciclo mestruale, stabilito in oltre 40 anni di ricerca sul ciclo", ha affermato il dott.Taraneh Shirazian è professoressa associata e direttrice della Divisione Global and Community Women's Health presso il Dipartimento di Ostetricia e Ginecologia della NYU Langone Health.

"Il vaccino non ha conseguenze a lungo termine, ma contrarre la malattia COVID probabilmente interromperà molto di più il ciclo mestruale", ha detto a Healthline. “I cambiamenti potrebbero essere collegati a infezioni, perdita/aumento di peso e nuovi farmaci. Queste informazioni ci aiutano a capire che cambiamenti minori del ciclo sono possibili e comuni in risposta alla vaccinazione, quindi le donne non dovrebbero sorprendersi se i loro cicli cambiano leggermente".

Cosa dovresti fare se noti dei cambiamenti

Cicli mestrualiiniziare il primo giorno del ciclo e terminare il primo giorno del ciclo successivo.

I cicli mestruali possono cambiare a seconda della tua età.Un ciclo tipico può durare da 24 a 38 giorni.Quando inizi per la prima volta le mestruazioni, i cicli più lunghi di 38 giorni sono tipici.Di solito diventano più regolari entro tre anni dall'inizio del ciclo.

Durante i tuoi 20 e 30 anni, i cicli sono in genere regolari e durano tra i 24 ei 38 giorni.Una volta raggiunti i 40 anni, il tuo corpo inizia a passare alla menopausa e potresti avere periodi regolari per un po' e poi fermarti per diversi mesi.Potresti anche notare dei cambiamenti nel flusso, più leggeri o più pesanti del tuo tipico ciclo.

“Controlla ogni cambio di ciclo e contatta il tuo medico se persiste. È interessante notare che [nello studio] i pazienti in postmenopausa hanno riportato emorragie da rottura, il che potrebbe supportare l'idea che lo spotting con il vaccino non sia associato alla fertilità. Invece, potrebbe essere solo il risultato di un nuovo "stress" sul sistema riproduttivo", ha affermato Shiratian.

In generale, secondo Penn Medicine, le donne dovrebbero parlare con il proprio medico se:

  • Se non hai il ciclo da 90 giorni.
  • Il tuo ciclo diventa improvvisamente irregolare.
  • Hai un ciclo più spesso di ogni 21 giorni.
  • Hai un ciclo meno spesso di ogni 35 giorni.
  • Il tuo ciclo dura più di 7 giorni.
  • Sanguinamento o spotting si verificano tra i periodi.
  • Se avverti dolore durante le mestruazioni.

.

Tutte le categorie: Blog